ENG

Piacere, sono Niccolò Granieri

Sono un docente in tecnologie dei media digitali, ricercatore in musica e nuove tecnologie ma soprattutto un appassionato di tecnologia a tutto tondo.

Dove trovarmi

Insegno all'univesitá di Birmingham City, e i miei corsi sono prettamente incentrati sulla programmazione (Python), lo sviluppo di nuove interfacce per l'espressione musicale (NIME) e sviluppo di software creativo in generale (creative coding).

Conduco i miei progetti di ricerca al laboratorio Digital Media Technology (DMT Lab) presso la mia universitá (BCU). I miei progetti di ricerca sono nati dal mio progetto di dottorato che riguardava la creazione di strumenti musicali aumentati per pianisti. Questi strumenti avevano l'obbiettivo di far mantenere il virtuosismo e la tecnica pianistica mentre espandevano le possibilitá sonore del musicista. Dalla fine del mio dottorato, mi sono inziato ad interessare più specificamente ai diversi ambiti che lo componevano: dal tracciamento delle mani in uno spazio virtuale, allo studio dell'interfaccia grafica (UI) e l'interazione con essa (UX) in applicazioni digitali, fino ad interessarmi anche di etnomusicologia computazionale.

Nel mio tempo libero, sono una metá di Code Shot; una piccola compagnia di sviluppo software che recentemente ha pubblicato la sua prima app, Elenco.

Potete anche trovarmi su Medium, Instagram, Twitter and GitHub.

Attivitá

Se siete interessati a sapere cosa stia facendo... orora, il modo più semplice é quello di seguirmi sui social. Detto ciò, in passato ho lavorato ad un po' di progetti che elencherò qui sotto.

Sono stato un contributore open-source, texter e divulgatore per il progetto ml.lib.

Ho sviluppato SpanExtract, un programma in grado di estrarre da delle interviste trascritte pezzi di conversazione a seconda di parole chiave.

Durante il dottorato, ho sviluppato Reach; un'applicazione usata per raccogliere i dati del sensore LeapMotion e renderli disponibili usando il protocollo OSC a qualsiasi altra applicazione.